Domande Frequenti

Il 2016 è stato l’anno con le temperature più alte della storia. Da temperature record, inondazioni e siccità estreme a tempeste più forti e frequenti, gli impatti climatici continuano a devastare le vite di centinaia di comunità in tutto il mondo, minacciando in modo sproporzionato coloro che hanno fatto di meno per contribuire alla crisi. Tutto ciò sta avvenendo ad una velocità e misura che vanno molto oltre quelle previste dalla comunità scientifica. Abbiamo bisogno di azioni tempestive contro il cambiamento climatico, non parole. Sappiamo chi ne è responsabile: l’industria dei combustibili fossili ha consapevolmente inasprito la crisi climatica.

Le industrie dei combustibili fossili hanno passato gli ultimi cinquant’anni a finanziare gruppi di negazionisti del cambiamento climatico e ad orchestrare una campagna per seminare l’incertezza e bloccare l’azione in favore del clima.

Sono gli investimenti nell’industria dei combustibili fossili che provocano i cambiamenti climatici. E’ questo il motivo per cui i nostri governi, le nostre università, le nostre organizzazioni religiose e culturali, i singoli cittadini, e altri ancora, devono disinvestire e interrompere ogni rapporto con questo ramo criminale dell’industria così da ridurre i peggiori impatti del cambiamento climatico. Dobbiamo usare ogni strumento a nostra disposizione per reagire alla crisi climatica. La Mobilitazione Globale per il Disinvestimento dimostrerà che la nostra influenza è di portata globale e accrescerà il valore degli sforzi per il disinvestimento su scala regionale e nazionale.

Dopo più di due anni dal nostro ultimo giorno d’azione globale (febbraio 2015), abbiamo sentito che era il momento giusto per riconnetterci e dare un’ulteriore spinta al movimento globale per il disinvestimento attraverso nuove campagne e nuove regioni che si sono unite al movimento da allora.
Il disinvestimento è uno strumento efficace perché stigmatizza l’industria dei combustibili fossili, porta sotto i riflettori la loro responsabilità nell’aver provocato i cambiamenti climatici e, di conseguenza, riduce il loro potere politico. creare consapevolezza riguardo alla connessione profonda tra i cambiamenti climatici e la necessità morale di disinvestire dai combustibili fossili. Inoltre, miriamo a dare slancio alla pratica del disinvestimento in nuove regioni del pianeta.
  • Bloccate immediatamente ogni nuovo investimento nelle compagnie dei combustibili fossili.
  • Disinvestite dalla proprietà diretta e da ogni commistione di fondi che includa titoli azionari e obbligazioni societarie che abbiano a che vedere con i combustibili fossili entro cinque anni.
  • Tagliate ogni sovvenzione alle compagnie dei combustibili fossili.
Nel 2015 abbiamo concentrato i nostri sforzi sulla sensibilizzazione al problema della bolla del carbonio e degli attivi non recuperabili. Da allora queste questioni sono diventate ben note e sono state riprese da banchieri ed economisti, anche da coloro che non hanno alcun ruolo attivo nella crisi climatica. E’ giunto di nuovo il momento di sottolineare l’impatto dei combustibili fossili sul nostro pianeta e chiedere azioni concrete basate sull’argomentazione morale che investire nei combustibili fossili non è solo un rischio finanziario ma anche un rischio per la vita degli esseri umani.

Crea il tuo evento! Clicca qui per idee su quello che puoi fare nel posto in cui vivi. Non importa che sia la prima volta che organizzi un evento di questo tipo o no, noi invitiamo chiunque, in ogni luogo, a prendere l’iniziativa. . Unisciti anche tu qui.

Clicca sul nome della tua regione per avere accesso ai materiali informativi

La Mobilitazione Globale per il Disinvestimento (MGD) è un progetto di 350.org. Tuttavia, i singoli eventi saranno organizzati da centinaia di organizzazioni sia internazionali che locali.

Fossil Free

A project of 350.org. View our privacy policy here

FacebookTwitter